Mesoterapia

La mesoterapia è una tecnica iniettiva intradermica sempre più richiesta tra i trattamenti di medicina estetica grazie ai risultati ottenibili in breve tempo, al costo contenuto, alla sicurezza clinica del trattamento.
Utilizzata oggi giorno prevalentemente per il trattamento della cosiddetta PEFS (pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica) comunemente chiamata cellulite, la mesoterapia trova larga applicazione anche in molteplici altri quadri clinici, quali le adiposità localizzate e l’insufficienza veno-linfatica.
I farmaci principalmente impiegati agiscono da un lato drenando i liquidi in eccesso, dall’altro esplicando un’azione veno-capillare protettrice, stabilizzando le pareti venose e linfatiche e riducendo la permeabilità di parete che è alla base della fuoriuscita di liquidi e del fastidioso effetto a buccia d’arancia; d’altro canto la mesoterapia lipolitica ha l’obiettivo di eliminare gli accumuli adiposi facilitando la rottura delle cellule adipose con liberazione e conseguente riduzione del grasso.
Con la mesoterapia è possibile trattare diversi distretti corporei: addome, fianchi, interno coscia ed interno ginocchio, coulotte di cheval e persino le braccia; si tratta peraltro di tecnica iniettiva indolore, poiché praticata con aghi di lunghezza variabile dai 4 ai 6 mm.
Il numero dei trattamenti consigliati, generalmente a cadenza settimanale, è compreso tra le cinque e le dieci sedute, a cui poi è opportuno abbinare delle sedute di mantenimento a cadenza mensile.